vai al contenuto principale

Se qualcuno avesse ancora qualche riserva sulla necessità che i malati di SLA debbano esser sostenuti economicamente dalle istituzioni, ecco un video di qualche anno fa, che racconta la storia di una coppia di Malalbergo (BO), Nadia e Nazario Roncassaglia. Per assistere Nadia, colpita dalla SLA, Nazario chiese di ottenere il pensionamento in anticipo. Ma la normativa ministeriale non glielo consentì. Oggi Nazario non c’è più e le condizioni di Nadia sono ancora peggiorate.

Allora, siamo davvero sicuri che quei famosi fondi destinati a alle persone come Nadia, debbano essere impiegati diversamente e non costituiscano per loro un sacrosanto DIRITTO?

Cerca